Shake Cerca libro
Home      Speciali      Dove siamo      Chi siamo      Librerie/rivenditori      Press      Contatti      English      Privacy      Newsletter   
Novità
Eventi
Approfondimenti
Autori
Prof. Bad Trip
Catalogo
Underground
Ebook
Fiction
Cyberpunkline
Black Prometheus
Ri/Cerca
Universale
Piratini
Corpiradicali
Riviste
I libri di Acoma
Tascabili
Torrent Dvd/Cd
Fuori collana
Vhs
Nnoir Sélavy

 

 

 
Approfondimento

Obama presidente, una storia iniziata nel 1619

Barack Obama, durante il lungo percorso che l’ha portato alla presidenza degli Stati Uniti, ha saputo farsi carico della storia degli afroamericani, reinterpretandola. Come ha spiegato lo storico Alessandro Portelli sul “manifesto”, la sua è stata una scelta obbligata e non un calcolo politico: da subito la sua scalata è stata vista come una sorta di nemesi da milioni di neri americani. Una giustizia compensatrice che poteva ripagarli, in parte, della propria sofferenza e di quella dei loro antenati, uccisi, schiavizzati ed emarginati per secoli.

Una storia iniziata nel 1619, anno della prima “importazione” di neri in America, e che è proseguita negli anni con periodi di lotta e repressione, creando simboli che vivono ancora oggi nell’immaginario collettivo e che confluiscono per forza di cose nel personaggio Obama ‑ da Martin Luther King a Malcolm X, da Rosa Parks alle Pantere nere ‑ e fenomeni come il blues che sono alla base della cultura afroamericana.

Letture consigliate

Senza illusioni di Bruno Cartosio; Il popolo del blues di Amiri Baraka; Con ogni mezzo necessario di Malcolm X;  Ácoma 37, numero speciale sulle elezioni americane; Pantere Nere di Paolo Bertella Farnetti; La fabbrica dei negri di Gil Scott-Heron


Novità      Eventi      Approfondimenti      Autori      Prof. Bad Trip   
Home      Speciali      Dove siamo      Chi siamo      Librerie/rivenditori      Press      Contatti      English      Privacy      Newsletter